Misure rumore

 
 
 

RILEVAZIONI IN AMBIENTI ESTERNI E DI LAVORO

 
Otospro esegue misure del rumore in Italia e all’estero e ne valuta la conformità ai limiti previsti dalla normativa vigente e dalle specifiche tecniche.

1. Misure in ambiente esterno
Le caratteristiche tecniche degli strumenti impiegati e la possibilità di eseguire monitoraggi con più fonometri consentono l’utilizzo di metodi per l’individuazione della rumorosità determinata dall’impianto o dalla infrastruttura indagata, escludendo i rumori estranei.
Le analisi temporali, statistiche, in frequenza, quelle della propagazione acustica, con le registrazioni audio e la valutazione del contributo delle sorgenti sonore non disattivabili, perfezionano il riconoscimento delle sorgenti sonore..

2. Misure impatto campi eolici con rilievo acustico e anemometrico correlati
L’impiego di fonometri e anemometri che operano in sincrono consente di caratterizzare l’impatto acustico degli aerogeneratori in relazione alla velocità e alla direzione del vento permettendo il confronto ante e post opera in condizioni omogenee.

3. Monitoraggio in continuo con invio di alert al superamento di soglie concordate
Le centraline di misura consentono di monitorare in continuo i livelli sonori e di inviare automaticamente messaggi di allerta/segnalazioni visive in caso di superamento di soglie sonore prefissate. Il capoturno/capocantiere potrà quindi individuare il tipo di attività rumorosa ed intervenire per mitigarla. Il sistema di monitoraggio può essere associato a sistemi di controllo dinamico delle attività e ad una centralina meteo per segnalare condizioni di propagazione critiche.

4. Misure in ambiente di lavoro
Le indagini in ambiente di lavoro permettono di individuare le attività e gli impianti che più contribuiscono alla determinazione dei livelli di esposizione degli operatori. Le valutazioni sono condotte in conformità a quanto previsto dal d.lgs. 81/2008 e alle linee guida predisposte dagli organi di controllo e comprendono il calcolo dell’ idoneità dei DPI.
Le competenze e l’esperienza acquisite nella progettazione di interventi di mitigazione sonora consentono la predisposizione di un efficace programma aziendale di riduzione dell’esposizione al rumore (PARE).

5. Individuazione e caratterizzazione delle sorgenti sonore disturbanti
Attraverso un processo valutativo che prevede prima metodi più semplici e solo successivamente protocolli più complessi, si individuano e caratterizzano le sorgenti sonore che determinano il superamento dei limiti.

6. Collaudo e valutazione di conformità a limiti e specifiche e certificazione macchine ed apparecchiature
L’accurata verifica delle prestazioni acustiche consente a costruttori ed utilizzatori di evitare che il contributo sonoro di nuovi impianti determini il superamento dei limiti previsti dalla legislazione vigente e dalle specifiche di acquisto. La certificazione di macchine/apparecchiature è eseguita secondo gli standard nazionali e internazionali.